Il Salone della cultura a Milano

Ieri si è concluso il Salone della Cultura di Milano, evento nato dal proposito di portare il mondo del libro al grande pubblico con tutte le sue sfaccettature, permettendo sia ai lettori sia ai collezionisti di apprezzare le novità editoriali, di trovare libri esauriti o rari e scoprire in questo modo veri e propri tesori di carta. Al suo interno infatti ha trovato posto lo storico Salone Internazionale del Libro Usato. In mezzo a tanta carta stampata sono state installate anche mostre, organizzati laboratori per adulti e bambini e dimostrazioni, molte delle quali gratuite.

Così è stato possibile assistere alla nascita di un foglio di carta attraverso i gesti di Marco Brunello della Cartiera Clandestina, che produce carta riciclata con la tecnica orientale di asciugatura su telai, oppure vedere le proprie parole e immagini trasformati in piccoli libri grazie alla collaborazione con Mediagraf Spa e Xerox Spa.

Oltre ai laboratori pratici si sono susseguiti numerosi incontri e conferenze con autori ed esperti. Infine gadget e oggetti da collezione per chi ama il mondo delle parole e delle immagini.

Si è svolto presso SUPERSTUDIO PIÙ in Via Tortona 27 a Milano, 10.000 mq di superficie espositiva tra spazi coperti, giardino, terrazza e  cortili interni, con copertura wi-fi ovunque. L’anno scorso ha contato oltre 35000 visitatori, non si conoscono ancora i numeri di questa edizione.  Voi ci siete stati? Aspettiamo di conoscere la vostra esperienza!